Sign in or Join FriendFeed
FriendFeed is the easiest way to share online. Learn more »

Diego Petrucci › Likes

Gianluigi
A me non stanno sulle palle le persone sicure di sé, mi stanno sulle palle le persone che confondono l'arroganza con la sicurezza nei propri mezzi. Se sai di essere in gamba, se sai di sapere, se sai di essere bravo in quello che fai, dove trovi la vittoria nel farlo pesare agli altri?
eh, la tranquilla disinvoltura di chi non deve dimostrar niente a nessuno... - Skiribilla
l'arroganza è solo una parvenza di sicurezza in se stessi - Elenucci
@fairyvisions, non so se il tuo intervento fosse riferito a ma, comunque specifico. Non credo affatto che l'arrogante sia incapace, come credo che ci possono essere incapaci con un carattere meraviglioso. Il mio problema è con quelli che devono far pesare la loro eccellenza con arroganza. "so di essere il migliore, muori bastardo". Tutto qui. Insomma, ai miei occhi scadono un po'. - Gianluigi
concordo, arroganza e insicurezza non sono affatto la stessa cosa - mariposa
Fairy, non penso che ogni arrogante sia incapace, ma penso che ogni arrogante sia comunque un insicuro come persona, altrimenti non avrebbe bisogno di affondare il prossimo, se poi è un cinico allora ha pure dei seri problemi! :) Mariposa, non sono la stessa cosa, ma vanno a braccetto. - Elenucci
Fairy, speriamo non siano troppi... :S - Elenucci
up - Batchiara
Addirittura un up :) - Gianluigi from FFHound!
sid
sid
ma un pacco da una trentina di kg dagli states, quanto mi costerebbe?
sul sito ups e fedex cc'e un servizio che ti fa il calcolo del costo di spedizione - Pluto in USA
Se non è urgente prova con il "Surface Mail". - Nicola D'Agostino
non ho fretta, va bene anche riceverlo con la diligenza =) (provando su ups, quale potrebbe essere la differenza - se c'è - tra valore doganale e valore dichiarato?) - sid
ups e i vari corrieri non fanno Surface Mail (che va via nave): devi usare la US Mail. - Nicola D'Agostino
in questo modo però dovrei avere una persona che fisicamente fa il pacco e cose così..? io lo prenderei direttamente online e mi sa che poi dipende dalle modalità supportate dal venditore (e ups c'è) - sid
Beh, sì. Se il venditore non contempla US Mail allora ti devi rassegnare ai vari corrieri. Quando usavo ancora eBay era una delle prime cose che chiedevo era: spedisci in Europa (Italia)? In caso affermativo: anche con US Mail? - Nicola D'Agostino
Che ti compri di bello Sid? - Napolux
cassa acustica per basso, se riesco a stare BENE sotto il prezzo italiano con la spedizione (è un oggettino relativamente piccolo, ma son 27kg :) - sid
zio bodhisattva
Il Mac Minimalista, blog bellissimo che ho scoperto oggi. - http://phonkmeister.com/post...
? "...è scaricabarile da qui ed è facilmente installabile seguendo questi pochi passi:" - ubu
però è fantastico! Installato il dizionario subito. - ubu
figuz, lo installo immantinente :) - strega
Ti consiglio anche questo allora http://minimalmac.com/ - S.
io non ho superato il passo 1 "Scompattate l’archivio e recuperate il file italian.dictionary" - diegodatorino
sid
sid
Kings of Leon – Soft - http://www.last.fm/music...
Alessandro
nella foto, il Cuchu Cambiasso e Rocky Balboa (scusate, Milito)...
file1.jpg.png
file0.jpg.png
prima di ingrandirla mi sembravi tu di fianco a Cambiasso. certo che qule taglio va forte a Milano e in sud america - khenzo Ленин
Rocky o John Rambo? :) - Daniel Londero
Joe Hewitt
I don't mean iPad 1.0 will kill Macs, I just mean that after a few iterations it will, and OS X will go the way of OS 9.
Rob LeFebvre
What do you all think that little keyboard button means? bluetooth? I hope so.
apple-creation-0142-rm-eng.jpg
flip up... flip down? - TouchGen
Sadly I think it's the hide keyboard button, like on the iPhone - Mark H
It's a keyboard with a little down arrow -- hide keyboard? - 148Apps
the Apple wireless aluminum keyboard just had a firmware update a few days ago. I'm guessing the update has support for the iPad. - Joe Perrin
palmasco
A partire da questa bellissima foto pubblicata dal Boston Globe, si possono dire molte cose. http://www.boston.com/bigpict...
Intanto che è bella nel suo insieme. E, nel genere "parate", insolita. Perché? Secondo me perché è scattata controluce, invece della solita luce piatta e verticale da parata, appunto :) - palmasco
La rende diversa da tutte le altre, e bellissima, anche la qualità fotografica. Quei bianchi, che l'occhio legge come bianchi, ma sono invece già grigi chiarissimi: un fatto presente, ma non evidente. Una distinzione apparentemente non necessaria. Invece. - palmasco
Quando parliamo di "dettaglio nelle alte luci", in fotografia, parliamo proprio di quanto si vede in questa foto, e la rende speciale. Guarda il bianco dei pantaloni delle uniformi: si vedono ancora le pieghe. Non è un bianco informe, un bianco carta, un bianco indifferenziato. È un bianco che ti dice qualcosa del movimento delle gambe, e del comportamento della materia, a causa di quelle sfumature ancora leggibili nel bianco. - palmasco
Vedi che solo alla fine, verso il fondo della foto, dove la luce è luce senza ostacoli, il bianco diventa bianco puro, indifferente e altero, Bello perché puro. Una purezza verso la quale il fotografo ti ha portato per mano, dicendoti tutte le capacità del bianco di dire qualcosa a costo del sacrificio della sua purezza. Dunque questa foto parla di bianco e di luce, insieme alla parata e ai militari. Senza che sia necessario che tu lo sappia. - palmasco
Ora che sei arrivato in fondo, il tuo occhio l'ha già fatto da un pezzo, torni in primo piano a bomba e ti accorgi che il bianco in primo piano, dell'uniforme dei primi soldatini, è grigio. Te ne accorgi perché i soldatini prendono corpo, tu scorri sui dettagli del viso che li distinguono uno dall'altro - il tuo occhi l'ha già fatto perché qui, in primo piano, c'è molta più "materia" che in fondo, verso la luce pura. - palmasco
È per quei soldati diventati "quei" soldati, che tu adesso ti accorgi che tutti gli altri sono soldati in levare, sono propaggini del primo soldato della fila, sono, o possono diventare, il movimento del primo soldato, dei soldati, delle parate, delle sfilate nei giorni di luce. Sono l'onda, la propagazione della luce e del movimento, sono l'effetto animazione dell'immagine nata come... more... - palmasco
Non è finita. Adesso che il bianco ha fatto il suo gioco nel bianco di luci, abbagliato da tanto splendore, l'occhio si accorge che nella foto ci sono colori: gli incarnati della pelle. Una nuova sorpresa: i soldatini non sono più soldatini, hanno tutti una faccia e ogni faccia è diversa una dall'altra. Ecco che allora sei di fronte a una miniatura, dove i dettagli si rincorrono e sono... more... - palmasco
Infine la sensazione di movimento attiva la memoria, di immagini simili che hai visto in vita. Ecco lì non posso dire niente, ognuno ha le sue: ma tutte parlano a chi ne viene raggiunto :) - palmasco
(@rael: grazie :) La questione che ho, che ogni fotografo ha sempre, è questa: quanto dettaglio è necessario, quanto è eccessivo? Quanto dettaglio racconta, quanto distrae? È una questione essenziale, per quanto non tutti gli elementi di scelta siano sotto il proprio controllo. Qui però, in questa foto pubblicata dal Boston Globe, si può ragionare su un caso andato in porto molto bene :) - palmasco
Senza dettaglio, con un bianco uniforme e informe, la foto sarebbe bellina, ma morta, una come tante altre - nonostante rappresenti uniformi :) Con troppo dettaglio, perché di quei pantaloni potrei dirti molto di più, ti direi "pantaloni", ma non potrei più dirti "bianco". Per avere dettaglio devo dare materia, e la materia è l'opposto della luce, in fotografia la luce si traduce in... more... - palmasco
No, no, no @rael. - palmasco
Le macchine fotografiche moderne, digitali, hanno una capacità di registrare notevole, molto superiore alla pellicola, che ci aveva abituati e limitati a un certo numero di gradi di leggibilità, tra le alte e le basse luci. Dunque nella maggior parte delle foto che si fanno oggi, nel file c'è tutto. Sta a te, in camera chiara, in fase di sviluppo, fare delle scelte. In questa foto mi... more... - palmasco
farla sovraesposta era un secondo in effetti - lyonora
(il passaggio su carta richiede altre attenzioni, ma il principio di dettaglio vs luce è lo stesso) Potrei avere dei dettagli anche sui pantaloni lì in fondo, non saprei come spiegarmi meglio, abbassando di 1/3 la luce di tutta la foto, ma: mi serve davvero? - palmasco
Ecco, qui viene il momento della scelta: mi serve? Mi piace? È giusto? Ora, secondo me, quando ti ho detto "uniforme indossata", non ho bisogno di ripeterlo all'infinito, di sottolinearlo. Invece sono contento di aggiungere all'idea "uniforme" le idee "bianco" e "luce". Soprattutto perché sono in grado, sfruttando le capacità migliorate del digitale, l'esposizione perfetta, di portarti... more... - palmasco
Mi ricordo che Mc Cullin, un grandissimo fotografo britannico (scozzese, irlandese, gallese, non ricordo bene) racconta che tutti gli dicevano sempre che le sue foto sono troppo scure. - palmasco
la domanda "mi serve"? credo sia, come dici tu, la vera domanda. Cosa aggiunge al racconto questo o quel dettaglio? Perchè il rischio di cadere nell'estetica fine a se stessa è sempre in agguato. Ecco nel caso di questa foto credo che la precisione espositva dei bianchi non faccia che bene al passaggio del concetto "sono tutti uguali, tanto che potrebbero coincidere con il primo soldato" - lyonora
Sono piene di materia, in effetti. I volti sono pieni di segni, i muri di scurezze, ogni cosa quasi esibisce il materiale di cui è fatta, la foto è un peso, una specie di strozzamento, di soffocamento evitato per un pelo, è la foto di un cieco che strappa visioni minime al buio totale. Infatti molte delle sue foto sono di guerra. Ma poi va in India, e la sabbia delle tempeste, e la... more... - palmasco
Ecco: quella è una visione. Quella è una scelta, come dice Mc Cullin, di svelare un aspetto delle cose: l'argento può dire luce e riflessi, ma anche plasticità e lampi nell'ombra :) Dunque, come fotografo, cosa racconto io? (non io che scrivo ora, io fotografo generico) - palmasco
Non mi aspettavo di arrivare così lontano stamattina :). dunque ora non è facile coordinarsi :) Posso fare un esempio, che forse è più chiaro: guarda le foto degli anni 70. Piacciono e se ne discute. In gran parte per ragioni personali ecc. Da un punto di vista fotografico, però, hanno tutte una caratteristica che ormai appare evidente a qualsiasi osservatore, ed è uno stile dovuto alle... more... - palmasco
Ma il colore del digitale è un fatto di materia vs luce, oggi. Più lo mandi verso la luce, più diventa digitale, evanescente, immateriale, bittoso - brutto. Più lo scurisci più si carica di grigio, che serve al computer per scurirlo, e allora diventa pesante, marronato, brutto. - palmasco
Devi stare immezzo, ma non puoi scegliere per il colore, devi scegliere per la luce. Ogni volta quindi devi dirti: mi serve davvero dire tutte queste cose di quest'oggetto (figura, persona) in ombra? Quanta parte del maglione mi deve dire che è un maglione di lana a coste larghe, prima di lasciare morire il maglione nel nero, e guadagnare così consistenza per la medie luci? Perché tutto... more... - palmasco
E poi: non soltanto è importante decidere per il maglione in sé, ma bisogna metterlo in rapporto col resto dell'immagine. Devo dire lana in questo contesto? E fino a che punto? E perché. - palmasco
Pecorelle, interruzione. (to be continued :) - palmasco
nelle scene molto contrastate mi trovo bene con l'esposizione a destra per le luci. Poi in postproduz tiro un po' su le ombre, ma tutto è opinabile. - gattorosso aka D.A.
«i soldatini non sono più soldatini, hanno tutti una faccia e ogni faccia è diversa una dall'altra». Io non vorrei rafforzare certi luoghi comuni dal retrogusto razzista (qua credo piuttosto che l'uniformità sia un effetto studiato e cercato, e non a caso l'uniforme si chiama così), ma per la miseria provate a trovare dieci piccole differenze: http://www.fozzdances.com/blog... - vic
@vic ma appunto: è sbagliato il taglio. Se le tagli così, cioè se levi la luce, se levi la differenza col bianco, non funziona più niente. Per me il tuo esempio, che funziona eh, dimostra esattamente quello che ho scritto sopra. Cioè che la "riconoscibilità" non è nelle cose, ma nella rappresentazione che ne sappiamo fare (quindi sarà facile, cambiando rappresentazione come hai fatto, negare la riconoscibilità) :) - palmasco
ma certo, quello che più banalmente voglio dire è che secondo me, oltre a mandare in parata tutti quelli di statura e corporatura simile, sono stati particolarmente attenti a mettere lungo i margini del plotone soldati molto somiglianti tra loro. - vic
Ma, non so. Più che altro mi sembra che siamo noi occidentali a non sapere distinguere, a non vedere le differenze in fisionomie alle quali non siamo abituati. Per dire: per strada io distinguo subito un inglese da un tedesco, da un polacco, da un americano. Lo stesso non potrei dire tra cinesi, coreani, giapponesi ecc. Qui credo succeda la stessa cosa :) - palmasco
Ieri avevo notato anch'io la foto, mi ci ero soffermato per le ragioni che hai esaminato con notevole efficacia. Ma, appunto, non avevo fatto un esame approfondito come il tuo. :-) Riguardandola, e ti ringrazio anche per l'averla riproposta, noto meglio alcuni aspetti. Il tuo discorso sul bianco fila benissimo, e m'aveva colpito proprio per questo, tecnicamente. Però se osservi bene si... more... - Maurizio Nicosia
Sulle prime ho pensato anch'io a questo nostro meccanismo eurocentrico che ci fa percepire alcuni come "tutti uguali", per questo ho provato a oggettivizzare la sensazione ricevuta nel guardare la foto, insisto che secondo me lì c'è il dolo (e infatti quelli delle file assolate sono individualmente molto più riconoscibili) (ricordo che da qualche parte c'era un test online che presentava foto di cinesi, giapponesi e coreani e verificava il tuo tasso di discernimento) - vic
La foto si regge su un ossimoro: è una foto del genere "parate", certo, parte del genere più ampio "serie", "ripetizioni" pressoché infinite. Nel genere "parate" però si cerca spesso la variazione, la differenza; esempio: soldati in fila, c'è quello che starnutisce o qualcosa del genere. Qui la variazione c'è, ma è un paradosso, come state notando. La variazione n questa foto è la... more... - Maurizio Nicosia
E giungiamo ai volti proprio perché la ripetizione in serie delle divise è volutamente povera d'informazioni: siamo insomma guidati sui volti. Non ci fossero i volti, i militari diverrebbero un gioco di specchi, un riverbero infinito. La sottrazione delle informazioni ridondanti o superflue è tipica del fotogiornalismo, del reportage: in ciò la foto non fa differenza. Ma la fa alla... more... - Maurizio Nicosia
sono d'accordo con Maurizio: i volti sono tutti differenti, ma le espressioni sono tutte uguali. La stessa cifra mi pare si possa estendere al resto della foto: sono tutti in movimento fisico (grazie alla resa del bianco così ben descritta da Palmasco), eppure sono tutti cristallizzati in uno stesso ruolo, fissati e immobilizzati in quello che stanno facendo (ricavo questa impressione... more... - gualtiero
la scala dei bianchi è favolosa. Anche l'angolo di scatto, acuto rispetto alla linea della parata, aggiunge ritmo e fluidità all'immagine, eliminando ogni spazio tra i militari. (Scusate ma ora non ho tempo di leggere i commenti, magari era già stato detto - appena posso, lo farò, mi interessa). - ialla
#vic: comunque anche nell'esercito italiano si sta attenti a mettere fisionomie simili quando si sfila nelle parate (grande analisi della foto, avercene!) - effemmeffe
(poi dicheno che ff è tutto un schifo) :) - gualtiero
Jeff Atwood
r @openmedia it's definitely useful to discriminate between "I have a backup" vs "I have restored" http://www.joelonsoftware.com/items...
zio bodhisattva
LOFI: Low fidelity photography with the iPhone (thanks @diegopetrucci for mentioning me) http://justanotheriphoneblog.com/wordpre...
Other ways to read this feed:Feed readerFacebook