Sign in or Join FriendFeed
FriendFeed is the easiest way to share online. Learn more »
Vasto, sterminato squallore, nei cui interstizi, rari e introvabili, balena uno sguardo di compassione.
"Work will look more like a jazz ensemble where hierarchy is replaced by creativity, sense-and-respond, peer-to-peer, collaboration, empowerment and improvisation".
(quanto all'ultimo stiamo già a posto) - Erranti 404
(lol) - ((°} from Android
La vita delle donne è terribile.
A si? E la vita di quei 350.000 ogni giornio costretti a pagare una puttana e scopare dietro un cespuglio? E non sono sempre i "SOLITI" 350.000 ma sono almeno 10 milioni. Perchè sono sporcaccioni ?? Naa non abboccate a questa cazzata. Semplicemente non hanno accesso al sesso. Per fare un paragone calzante è come se a 10 milioni di donne dicessero: "sorry voi siete escluse da qualsiasi... more... - Yeridiani
non c'è mica scritto che è più o meno terribile di quella di altri - Elenucci
io a volte non capisco il nesso tra thread e commenti - mastrangelina
Yeri cosa c'entra il culo con le Quarantore? - Maubauis
è la libera interpretazione - Elenucci
magari si riferiva a quanto sono un cruccio i nostri giro vita - Elenucci
Allora... IO NON SONO COSTRETTO A : leggere tutto quello che succede in tutti gli spazi del cazzo di FF o di FB o di WT e non telefono tra utenti e non sto in una stanzetta del cazzo. Io leggo un post. Che cazzo c'è scritto nel post: La vita delle donne è terribile. C'è qualche cazzo di riferimento a qualsiasi cosa? No .. e quindi la interpreto come si deve cazzo interpretare "LA VITA DELLE DONNE è TERRIBILE!! ma che cojoni!! - Yeridiani
continuo a non capire, ma non sei te, sono io - Maubauis
Tranquillo se ho tempo faccio un disegnino.. - Yeridiani
coi sottotitoli per non udenti - Maubauis
cos'è WT? - Elenucci
Si, certo, certo, siamo noi - *zoe zωη zoë zoey zoie
"... ho capito che la bellezza non viene ricercata in quest’epoca. La bellezza dell’aspetto, la bellezza dei pensieri e dei desideri, una bella scrittura, la bellezza degli occhi e della visione e persino la bellezza di una voce dolce".
Sottile e tanto più efficace forma di controllo è la lode. Perciò la seduzione inizia con la lode, come la preghiera.
"La bellezza come condanna. Arrivederci Lilli".
"... when a system is stacked against the truth, dance around it".
Concerto romanes per fisarmonica e oboe, musica sotterranea.
Tutto subito, tutto facile. Fare senza sporcare. Così il giocattolo soppianta i vecchi utensili, e libero dalla loro concorrenza mette i bambini all'ingrasso, incoraggia i loro vizi, sollecita e sfama la loro vanità, il desiderio di primeggiare senza rischi e senza sconfitte.
Se tutto si fa giocattolo, tutti siamo bambini.
"Ma sa, i libri non servono a niente".
ἐὰν μὴ ἔλπηται ἀνέλπιστον οὐκ ἐξευρήσει, ἀνεξερεύνητον ἐὸν καὶ ἄπορον
"... Anna Maria Colli racconta a riguardo che la morte per Giorgio arrivò fulminea e per un disegno del destino fermò la sua mano su un frammento eracliteo, che può essere assunto quale testimonianza del suo modo di essere: chi non spera l’insperabile non lo scoprirà, poiché è chiuso alla ricerca, e a esso non porta nessuna strada".
Come pensi di viziarmi oggi, sussurra il dio.
Nella terra del sogno anche gli incubi sono veri.
Vorrei dirti rimani lì, rimani lì nella tua infanzia, mio piccolo tesoro.
"Try to lose. Be complimentary. Be impressed. Admit a failing or a weakness". - http://www.inc.com/jeff-ha...
[&> /dev/null]
Lardovate è quel luogo dove i baristi guardano con sospetto chi entra, se non assomiglia alle mummie parlanti che ne rappresentano la clientela abituale; dove gli esercenti si rassegnano di malavoglia a cambiare una banconota, o francamente si rifiutano, non hanno mai spiccioli, sicché si deve sperare nella benevolenza del ristoratore cinese o turco, nella cortesia levantina dell'albanese o del moldavo. A Lardovate impera l'aristocrazia della meschinità e del luogo comune, trasversale per censo ed estrazione sociale, che considera straniero chiunque non si rassegni alla sua religione, e quando si è stranieri a Lardovate si può pietire un posto alla corte dei padroni bianchi, un posto defilato, dove verranno a trovarti di nascosto. - Erranti 404
"Φεύγει ο καιρός και πού πηγαίνει / κανείς δεν ξέρει, ούτε ρωτά, / φεύγεις κι εσύ και πίσω μένει / τ' άδειο μου χέρι να χαιρετά".
[&> /dev/null]
"Sei tu che porterai il tuo amore / per cento e mille strade / perché non c'è mai fine al viaggio / anche se un sogno cade / sei tu che hai un vento nuovo tra le braccia / mentre mi vieni incontro / e imparerai che per morire / ti basterà un tramonto / in una gioia che fa male di più / della malinconia / ed in qualunque sera ti troverai / non ti buttare via / e non lasciare andare un giorno / per ritrovar te stesso / figli di un cielo così bello / perché la vita è adesso" - Scalea, estate 1985 - Erranti 404
Certi colpi di rasoio, certi fendenti la cui forza e precisione sono tali che i corpi neppure s'avvedono d'esser stati fatti a pezzi, e da morti continuano a camminare per inerzia, dovrebbero mettere sull'avviso questo mondo di ciechi.
Dalla schiena possente, dalle unghie spesse e dure, dai pettorali tesi come scudi indovini la belva.
Maggiore è la potenza femminile, maggiore è la disponibilità di cui gode, e tanto maggiore disponibilità le vien chiesta, anzi, ove possibile, estorta. Pretendono che si comporti come il potere, che o si esercita fino all'estremo limite, o è nulla.
La potenza femminile, che tutto ottiene facilmente, ed è dunque viatico all'abbondanza, destinazione prima delle suppliche, vittima già designata del sacrificio.
Other ways to read this feed:Feed readerFacebook