Sign in or Join FriendFeed
FriendFeed is the easiest way to share online. Learn more »
L’universo è spazio vacuo e le creature esistono solo per dimostrare e ribadire il nostro isolamento. Io non ho mai incontrato nessuno, non ho fatto altro che incespicare contro ombre scimmiesche. - http://progvolution.tumblr.com/post...
Non si diventa […] uomo grazie alla scienza, all’arte o alla religione, ma grazie al rifiuto lucido della felicità, alla nostra fondamentale incapacità di essere felici. - http://progvolution.tumblr.com/post...
Si crede in Dio soltanto per evitare il monologo tormentoso della solitudine. - http://progvolution.tumblr.com/post...
Il dovere di un uomo solo è di essere ancora più solo. - http://progvolution.tumblr.com/post...
E poi a lei: “Io odio la nebbia. Ho paura della nebbia”. “Vuol dire che l’ami. La temi perché è più forte di te, l’odi perché la temi, l’ami perché non puoi piegarla a te. Amare si può soltanto ciò che non si può sottomettere”. - http://progvolution.tumblr.com/post...
Non verrà un giorno, gli uomini non saranno mai, la poesia non sarà mai, e loro non saranno mai, gli uomini avranno occhi neri, cupi, alle loro mani verrà la distruzione, verrà la peste, sarà la peste che è in tutti, e la peste, da cui sono tutti contagiati, li mieterà, presto sarà la fine. - http://progvolution.tumblr.com/post...
Dobbiamo convincerci che il sentimento non è una dote naturale, è una dote che si acquisisce culturalmente. - http://progvolution.tumblr.com/post...
E così vorresti fare lo scrittore - http://www.anobii.com/books...
Coloro che oltrepassano in istinto la propria scala evolutiva, coloro che, ribelli forzati della normalità, hanno toccato interiormente e senza saperlo il mistero dell’universo, non potendo sapere altro che quello che rientra nella sfera della normalità, si sentono infelici e dentro di loro lo sono proprio per questo. - http://progvolution.tumblr.com/post...
La resistibile ascesa di Arturo Ui - http://www.anobii.com/books...
Non ciò che hanno costruito. Ma ciò che hanno abbattuto. Non le case. Ma gli spazi vuoti tra le case. Non le strade che ancora ci sono. Ma le strade che non ci sono più. Non i ricordi che si riaffacciano. Non ciò che hai annotato. È ciò che hai dimenticato, ciò che devi dimenticare. Ciò che devi portare avanti, dimenticando tutta la tua vita. - http://progvolution.tumblr.com/post...
Other ways to read this feed:Feed readerFacebook